Intercettazioni, ddl Alfano all'esame del Quirinale

1' di lettura

Il testo della legge, approvata con la fiducia a Montecitorio e in arrivo al Senato, viene esaminato dal capo dello Stato. Solo al termine dell'iter parlamentare, Napolitano deciderà se promulgare o meno la discussa legge

Napolitano dovrà decidere se firmare o no la legge approvata con la fiducia a Montecitorio. Tra i punti più controversi quello che richiede evidenti indizi di colpevolezza per intercettare. Se si procede contro ignoti non si potrà procedere con l'ascolto. I giornalisti non potranno rendere conto delle intercettazioni per tutte le indagini preliminari. Intanto cresce il problema Csm. Quattro i consiglieri si sono dimessi dopo che Alfano ha accusato il Consiglio superiore della magistratura di lottizzare le nomine dei capi degli uffici giudiziari.

Leggi tutto
Prossimo articolo