Comunali: Bologna e Firenze al ballottaggio

A sinistra, Matteo Renzi; a destra, Giovanni Galli
1' di lettura

Nove città al centrodestra, cinque al centrosinistra e tredici spareggi. Anche nei comuni, come nelle province, avanzano Pdl e Lega

Nove città al centrodestra, cinque al centrosinistra e tredici spareggi, tutti in amministrazioni in cui alle precedenti consultazioni aveva vinto il centrosinistra. E’ questo il quadro generale delle elezioni comunali, che hanno interessato 4281 città, di cui 30 capoluoghi di provincia. Tra i ballottaggi spiccano centri chiave per la geografia politica del Pd: Firenze e Prato in Toscana, Bologna, Ferrara e Forlì in Emilia Romagna, Ancona e Ascoli nelle Marche.

A Bologna, il candidato del centrosinistra Flavio Delbono ha ottenuto il 49,40% delle preferenze, contro un centrodestra diviso tra due candidati: Alfredo Cazzola (Pdl), al 29,10%, e Giorgio Guazzaloca (Udc), al 12,7%. Guazzaloca è stato sindaco di Bologna nel 1999 con una coalizione di centrodestra, la prima a conquistare Bologna nel dopoguerra. Il sindaco uscente Sergio Cofferati è fuori dai giochi, candidato alle Europee per il Pd.

A Firenze, il candidato del Pd Matteo Renzi ha ottenuto al 47,57%, contro il 32% di Giovanni Galli, ex portiere del Milan con cui il premier Silvio Berlusconi punta a conquistare il Comune rosso. L'altro candidato del centrosinistra nel capoluogo toscano, l'ex socialista Valdo Spini sostenuto anche dai Verdi, è all'8,4%.

A Bari, con 334 sezioni scrutinate su 345, il sindaco uscente Michele Emiliano, di centrosinistra, e Simeone di Cagno Abbrescia (Pdl), appoggiato da una lista con Antonio Matarrese, ex presidente della Lega Calcio, sono testa a testa.

Ballottaggio anche ad Ancona. Nel comune governato fino a febbraio dal sindaco Fabio Sturani (Pd) poi dimessosi, si va al ballottaggio:il dato è definitivo. Fiorello Gramillano, preside di liceo, su cui puntano Pd e parte del centro sinistra ha ottenuto il 40,9% mentre Pdl e Lega con Giacomo Bugaro, consigliere regionale, ottiene il 33,8%.

Anche la sfida per la poltrona di primo cittadino a Padova si deciderà il 21 e 22 giugno. Il sindaco uscente Flavio Zanonato (Pd) ha ottenuto il 45,67% dei voti contro il 44,87% di Marco Marin, l’ex campione di scherma appoggiato da sei liste di centrodestra. Tutti e due ora dovranno guardare necessariamente all'Udc, che con Oreste Terranova, al 3%, ha ottenuto il risultato migliore tra gli altri 11 candidati sindaco in lizza.

Il comune di Perugia resta nelle mani del centrosinistra. Wladimiro Boccali è stato eletto sindaco con il 52,93% dei voti contro il 37,74% del candidato del centrodestra Giuseppe Sbrenna.

Provinciali: tutti i risultati

Vai allo speciale elezioni 2009

Leggi tutto
Prossimo articolo