"In Italia non c'è povertà". Brunetta contestato

1' di lettura

Di fronte alla platea degli industriali il ministro è stato contestato per avere sostenuto che in Italia per 30 milioni di lavoratori dipendenti è aumentato il potere d'acquisto nei mesi di crisi

"Abbiamo circa 30 milioni di lavoratori dipendenti che hanno incrementato il loro potere d'acquisto. Per questo in Italia non c'è crisi sociale e si può dire che non ci sia nemmeno povertà". Queste le parole del ministro Brunetta che hanno scatenato la contestazione della platea del'Auditorium di Confindustria. "Rumoreggiate pure", ha reagito il ministro, "queste sono le statistiche".

Leggi tutto