Europee: il Pdl si ferma, cala il Pd. Bene Idv e Lega

1' di lettura

Arretrano i due partiti maggiori mentre il Carroccio sale al 10,2% e Di Pietro all'8%. In Europa vince quasi ovunque il centrodestra, col Ppe che si conferma primo gruppo dell'Europarlamento

Il Pdl non trionfa, il Pd non crolla. Per i due partiti maggiori è un responso in chiaroscuro quello uscito dalle urne europee: il Pdl, col 35,2%, è il primo partito ma non agguanta la fatidica soglia del 40% e rispetto alle politiche cala di circa due punti.
Il Pd, col 26,1%, evita la temuta caduta ma rispetto a un anno fa perde 7 punti. Festeggiano invece la Lega, che sale fino al 10,2%, e l'Italia dei valori, che raggiunge quota 8%, quasi il doppio delle politiche. In Europa vince quasi ovunque il centrodestra col Ppe che si conferma primo partito dell'Europarlamento.


LA RIPARTIZIONE DEI SEGGI E TUTTI I DATI DELLE ELEZIONI EUROPEE

L'Europa volta le spalle alla sinistra

Europee 2009: le tante facce della maratona elettorale. La fotogallery

Leggi tutto
Prossimo articolo