Bologna, a metà scrutinio Pd avanti. Cresce Lista Grillo

1' di lettura

Il candidato sindaco del Pd Delbono va verso una vittoria al primo turno su Alfredo Cazzola. Stupisce Giovanni Favia della Lista Beppe Grillo che, con il 3,4% dei voti, può sperare di entrare a far parte del Consiglio comunale

Il candidato sindaco del Pd sostenuto dal centrosinistra ex-Unione, Flavio Delbono, quando sono state scrutinate oltre la metà delle sezioni (228 su 449), viaggia stabilimente oltre il 51% e dunque, se il trend dovesse rimanere questo, sembrebbe vincere al primo turno. Dietro di lui, pronto per un eventuale ma sempre più improbabile ballottaggio l'ex Mister Motorshow Alfredo Cazzola, sostenuto dal Pdl, che e' stabile poco sotto il 28%. Fuori gioco, ormai, Giorgio Guazzaloca, che si è fermato intorno al 12% e che ha rinviato a domani ogni commento.

Così si presenta Bologna poco dopo le 22. Il candidato a sindaco del Pdl Alfredo Cazzola se ne sta chiuso in una delle sue sedi elettorali e non commenta i dati che arrivano dagli scrutini. Il civico Giorgio Guazzaloca sostenuto dall'Udc va fuori a cena e non parla con i giornalisti. Flavio Delbono del Partito Democratico (in vantaggio con il 51,76% di preferenze quando sono stati scrutinati 192 su 449), è ancora a casa, in attesa di raggiungere il quartier generale di piazza XX Settembre.

E il candidato della lista Beppe Grillo Giovanni Favia con il 3,36% incrocia le dita, sperando di entrare a far parte del Consiglio comunale. Nel cortile del Palazzo Comunale, si stanno raccogliendo già alcune centinaia di persone, per assistere allo spoglio direttamente dal maxischermo. Ogni volta che Delbono sale nelle preferenze, la gente comincia ad applaudire. Al Pd alcuni dirigenti attendono quello che potrebbe essere l'erede di Sergio Cofferati in Comune.

SEGUI LA DIRETTA SULLE COMUNALI DI BOLOGNA

Leggi tutto