Europee: Sensini senza vento in poppa, fuori da Strasburgo

Alessandra Sensini, candidata alle europee per il Pd, non raccoglie abbastanza voti per Strasburgo
1' di lettura

La velista oro olimpico di Grosseto candidata con il Pd non raccoglie i voti necessari. Ma lei ringrazia: "Sapere che oltre 45 mila persone mi hanno dato la loro fiducia mi emoziona e mi fa guardare avanti"

"Un ringraziamento a tutti quelli che hanno creduto in me, alle persone che mi hanno votata e al Partito democratico che su di me ha scommesso.
E' stata una regata difficile ed emozionante e ci ho creduto fino all'ultimo; la rifarei anche domattina". Così Alessandra Sensini, la velista grossetana quattro volte medaglia d'oro alle Olimpiadi ha commentato il verdetto delle urne che non le consente di diventare parlamentare a Strasburgo. "Al di là del risultato delle urne, non è stata una sconfitta: la decisione di impegnarmi a livello politico per il mio Paese la ribadisco senza "se" e senza "ma". In un momento particolare per il partito e per il paese era doveroso scendere in campo e metterci la faccia in prima persona. Una decisione che non rimpiango e che, anzi, mi rende orgogliosa. Sapere che oltre quarantacinquemila persone mi hanno dato la loro fiducia mi emoziona e mi fa guardare avanti". Nonostante un numero di preferenze altissimo - ben 45.520 persone che sulla scheda elettorale hanno scritto "Sensini" e di queste quasi 14 mila nella "sua" Maremma - la candidata grossetana non ce l'ha fatta anche se il risultato dello scrutinio la vede, in Toscana, alle spalle del solo Leonardo Domenici.

Leggi tutto