Parlamento europeo. La ripartizione dei 72 seggi italiani

1' di lettura

In base ai dati definitivi del Viminale il Pdl con il 35,26% dei consensi ha diritto a 29 seggi, mentre il Pd (26,13% delle preferenze) a 22. 9 seggi vanno alla Lega Nord, 7 all’Idv e 5 all’Udc

In base ai dati definitivi del Viminale (61.428 sezioni su 61.428 in Italia e 2.900 su 2.900 all'estero), sono stati ripartiti i 72 seggi spettanti ai rappresentanti italiani al Parlamento europeo.
Il Pdl, con il 35,26% dei consensi, ha diritto a 29 seggi, seguito dal Pd (26,13%), con 22 seggi. 9 seggi, grazie al 10,2% dei consensi, vanno alla Lega Nord, mentre l'Idv si vede assegnati 7 seggi in virtu' dell'8% dei voti ottenuti. L'Udc, invece, con il 6,51% dei consensi, invierà 5 rappresentanti all'Europarlamento. Nessun rappresentante per le altre liste, che non hanno superato la soglia di sbarramento del 4%.

Per decidere l'assegnazione dei seggi italiani al Parlamento europeo, sabato e domenica sono stati chiamati alle urne 50.341.790 elettori, mentre i votanti sono stati 32.747.22, con un'affluenza che si è attestata sul 65,05%.
Le schede bianche, in tutta Italia, sono state 990.689, pari al 3,02%, mentre le schede nulle sono state 1.103.519, pari al 3,36%. Le schede contestate e non assegnate sono risultate invece 7.749, lo 0,02% del totale. I voti validi sono quindi stati 30.645.765.

Europee 2009: riepilogo nazionale  e seggi
I CIRCOSCRIZIONE: ITALIA NORD-OCCIDENTALE
II CIRCOSCRIZIONE: ITALIA NORD-ORIENTALE
III CIRCOSCRIZIONE: ITALIA CENTRALE
IV CIRCOSCRIZIONE: ITALIA MERIDIONALE
V CIRCOSCRIZIONE: ITALIA INSULARE

Leggi tutto