Milano, Podestà e Penati vanno al ballottaggio

1' di lettura

Il presidente uscente di centrosinistra punta su "quell'8% di milanesi rimasto senza candidato" per colmare lo svantaggio nei confronti dell'avversario, che ribatte: "Abbiamo un vantaggio di 10 punti. Adesso ce la giocheremo al secondo turno"

Nella Provincia di Milano si tornerà a votare il 21 e 22 giugno per scegliere il presidente.
Lo scrutinio certifica un netto vantaggio di Guido Podestà del centrodestra, ma si tratta di un margine non sufficiente ad evitare il ballottaggio. La corsa per "è stata sul filo di lana", ha detto il presidente uscente Filippo Penati, del centrosinistra, che ha affermato di voler puntare "a quell'8% di milanesi rimasto senza candidato perché valuti la nostra proposta".
"Il risultato del primo turno è importante - sottolinea Guido Podestà - abbiamo un vantaggio di 10 punti. Adesso ce la giocheremo al secondo turno, abbiamo 15 giorni per spiegare ai cittadini della provincia di Milano le ragioni per cui noi riteniamo debbano scegliere il Pdl, la Lega, il nuovo Psi, la Dc. Dobbiamo però stare tranquilli".


Guido Podestà

Filippo Penati

Leggi tutto
Prossimo articolo