Europee, il pericolo numero uno è l'astensionismo

1' di lettura

La media di affluenza nel 2004 fu di 45% e la paura è che possa abbassarsi ancora. Lo conferma l'Olanda dove il 36,5% degli aventi diritto si è recata alle urne, facendo registrare un calo del 3%. Dato che smentirebbe però la Francia

Lo spettro dell'astensionismo si aggira sul Vecchio Continente per queste elezioni europee. La media di affluenza nel 2004 fu di 45% e la paura è che possa abbassarsi ancora. Lo conferma l'Olanda dove il 36,5% degli aventi diritto si è recata alle urne, facendo registrare un calo di 3 punti percentuali. Dato che smentirebbe la Francia dove alle 12 di oggi ha votato il 14,8%, con aumento di un punto percentuale. Gli altri fantasmi che agitano le settime elezioni per Strasburgo sono l'euroscetticismo montante, la crescita dei partiti xenofobi e la peggior crisi economica degli ultimi 80 anni.

Leggi tutto
Prossimo articolo