Berlusconi: "Non mollo, devo portare avanti il paese"

1' di lettura

"Le elezioni anticipate sono fantapolitica". Così il premier nella registrazione della puntata di Porta a Porta. Poi sul caso Noemi: "Tornerei alla sua festa, il resto sono fatti privati". Su Opel: "Fiat non ci ha chiesto di intervenire"

Un presidente del Consiglio che parla a tutto campo durante la registrazione della puntata della trasmissione Porta a Porta. Silvio Berlusconi comincia escludendo le elezioni anticipate, che definisce "fantapolitica". "Non mollo, devo portare avanti il paese", aggiunge. Poi, la crisi: "E' grave, ma nessuno muore di fame". Il premier è anche tornato sulla polemica Noemi: "Tornerei a quella festa perché avevo fatto un a promessa e io le mantengo sempre. Il resto è privato". C'è stato spazio anche il ruolo della Lega nel Popolo delle Libertà. Su Opel: "Fiat non ci ha chiesto di intervenire".

Leggi tutto