2 Giugno, Napolitano: più coesione per crisi e riforme

1' di lettura

Domani la Festa della Repubblica, ma già da oggi sono iniziate le celebrazioni ufficiali. Il Capo dello Stato ha inviato il consueto messaggio alla Nazione ricordando anche le popolazioni colpite dal terremoto in Abruzzo

"Basta guardare alla realtà senza paraocchi per vedere che c'è bisogno, come ho detto e non mi stanco di ripetere, di più coesione nel Paese dinanzi alla crisi ed alle tensioni che scuotono il mondo". Così il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel tradizionale discorso televisivo in occasione della Festa della Repubblica. La coesione, ha sottolineato, occorre anche in vista del G8 e "per prendere finalmente la strada delle riforme necessarie al Paese ed al suo sviluppo". Sulle popolazioni colpite dal terremoto in Abruzzo, Napolitano ha detto: "L'italia è unita nella solidarietà".

Leggi tutto
Prossimo articolo