Berlusconi: La procura sequestra le foto di Villa Certosa

Silvio Berlsconi
1' di lettura

Disposto il sequestro di centinaia di scatti rubati fatti dal fotografo Antonello Zappadu durante i festeggiamenti nella villa in Sardegna di Silvio Berlusconi in occasione del Capodanno 2008

La procura di Roma ha disposto il sequestro di centinaia di scatti rubati fatti dal fotografo Antonello Zappadu durante i festeggiamenti nella villa in Sardegna di Silvio Berlusconi in occasione del Capodanno 2008 e 2009.

Il procuratore Giovanni Ferrara e il pm Simona Maisto hanno aperto un fascicolo per violazione della privacy e tentata truffa. Secondo quanto accertato dai magistrati, il fotografo avrebbe cercato di vendere gli scatti a peso d'oro al settimanale 'Panorama', facendo credere di avere già qualche altra testata giornalistica disposta a pagare molto di più.

Il fotografo Antonello Zappadu, al centro del caso de caso si e' reso irreperibile". Lo ha comunicato  il fratello Tore precisando che "rimarra' tale fino a quando non sara' chiarito il quadro accusatorio nei suoi confronti".

Zappadu è accusato di tentata truffa e violazione della privacy per degli scatti fatti in occasione dei festeggiamenti del Capodanno 2008 e 2009.
Tore Zappadu non intende fornire ulteriori particolari sulla vicenda oltre a quelli forniti dal fratello Antonello in risposta all'esposto del premier.

Si limita a dire che il numero delle foto non e' 700 ma non specifica la quantità. "Si tratta - spiega - di un blocco di scatti fatti in due anni non solo a Villa Certosa ma in tutta la Gallura in occasione delle
visite di Berlusconi in Sardegna".

Tore Zappadu smentisce anche la richiesta di un milione e mezzo di euro. "La cifra - afferma
- era stata inserita in una bozza di contratto, quando si era in fase di trattativa con il gruppo Hachette. La stessa bozza è stata fatta pervenire a Panorama quando si è inserito nella trattativa.
Non era assolutamente una richiesta ma solo un'ipotesi di condizioni e garanzie legali

Leggi tutto