G8 sicurezza, l'Italia chiede aiuto all'Ue sull'immigrazione

1' di lettura

Il vertice si è aperto oggi a Roma, presieduto dal Ministro dell'Interno Maroni e dal ministro della Giustizia Alfano. Immancabili le contestazioni dei no global, che hanno provocato qualche tensione ma nessun grave episodio di violenza

Criminalità organizzata, immigrazione, pedopornografia, pirateria: tanti i temi affrontati nel primo giorno del G8 sulla sicurezza a Roma. E sull'immigrazione l'Italia ha chiesto all'Europa di non essere lasciata sola: "L'Unione Europea - ha detto il ministro dell'Interno Maroni - deve intervenire a sostegno dei paesi confinanti, in particolare dell'Italia, nel contrasto all'immigrazione clandestina". La riunione è stata "accompagnata" dai rpetuti blitz dei no global, che hanno provocato qualche tensione ma nessun grave episodio di violenza.

Leggi tutto
Prossimo articolo