Poliziotti "panzoni", Brunetta chiede scusa

1' di lettura

"Era una battuta scherzosa ma non dovevo dirla", ha spiegato il ministro della Funzione Pubblica. E poi: "Occorre riqualificare le forze di polizia perché possano servire i cittadini mantenendo l'ordine e facendo indagini"

"Chiedo scusa". Fa un passo indietro Renato Brunetta, ammette di aver sbagliato sui "poliziotti panzoni". "Era una battuta scherzosa - spiega il ministro della Funzione Pubblica - ma non dovevo dire panzoni. Dovevo dire che occorre riqualificare le forze di polizia e ridare loro la missione fondamentale di servire i cittadini mantenendo l'ordine e facendo indagini, senza fare più i burocrati e i passacarte".

Leggi tutto