Berlusconi alla Cnn: "Su Noemi spiegherò tutto"

1' di lettura

Nell'intervista alla tv americana il premier ha affrontato i principali temi di attualità: Fiat-Opel, G8 dell'Aquila, sentenza Mills, Guantanamo. E sul caso Letizia ha ribadito: "Reagirò e quando racconterò tutto, gli italiani saranno con me"

"Giornali, giudici e sinistra mi attaccano in tutti i modi, ma gli italiani sono con me. E lo resteranno anche in futuro. E' quanto ha dichiarato Silvio Berlusconi in una lunga intervista rilasciata alla Cnn. Venti minuti a tutto campo, dalla fiducia in Angela Merkel per l'affare Fiat-Opel al G8 dell'Aquila, dalla crisi dell'economia all'Iran ai detenuti di Guantanamo, dalla politica dell'immigrazione alla finale di Champions League. Il presidente del Consiglio ha anche affrontato i temi bollenti che lo riguardano personalmente: il processo Mills che considera una "sentenza scandalosa scritta da giudici di sinistra prima del processo" e il caso Noemi.

Su questo episodio il presidente del Consiglio ha detto che reagirà spiegando esattamente la situazione. "Quest'accusa sarà un boomerang per chi me l'ha rivolta". "Non c'é nulla di nulla che sia minimamente negativo; abbiamo chiarito la situazione e ancora di più la chiariremo in futuro, anche se all'inizio non ho voluto si entrasse nei rapporti tra me e questa famiglia perché fanno parte della mia vita privata, hanno diritto alla privacy e segretezza". "E' indegno il comportamento di chi entra in una vicenda privata per farne motivo di attacco politico".

Ieri il quotidiano La Repubblica ha intervistato un giovane che si definisce l'ex fidanzato di Noemi. Il padre della ragazza, che ha annunciato querela, ha rilasciato a sua volta un'intervista al Mattino di Napoli. E su questo tema monta la polemica politica.

Leggi tutto