Mills, l'Anm non ci sta: "Dal premier accuse infamanti"

1' di lettura

Le parole di Berlusconi contro il giudice di Milano Nicoletta Gandus spingono le toghe a difendere l'indipendenza e l'imparzialità della magistratura. La maggioranza: giustizia ad orologeria. L'opposizione: rinunci al Lodo Alfano

Le motivazioni della sentenza dei giudici milanesi sul caso Mills non smettono di alimentare polemiche a catena. L'Associazione nazionale magistrati reagisce e definisce "accuse inaccettabili" le dichiarazioni di Silvio Berlusconi a proposito del giudice Nicoletta Gandus e della magistratura. Per la maggioranza si tratta di "giustizia ad orologeria". L'opposizione chiede che Berlusconi rinunci al Lodo Alfano.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24