Su Fiat e dati Ocse è scontro tra i poli

1' di lettura

E' su un doppio fronte che si articola la polemica tra maggioranza ed opposizione: il futuro degli stabilimenti italiani di Fiat in caso di acquisto di Opel e il perdurare della crisi economica

La salvaguardia dei posti di lavoro in Fiat e gli effetti della crisi economica - a cominciare dai dati Ocse che collocano gli stipendi italiani al 23esimo posto della classifica europea - sono il terreno del confronto tra i poli. Il governo è fiducioso rispetto alle mosse di Sergio Marchionne e il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi propone di far partecipare i lavoratori agli utili. Ma sulla recessione, per il Partito Democratico, il governo volta la testa dall'altra parte.

Leggi tutto
Prossimo articolo