Immigrazione, affondo di La Russa al commissariato Onu

1' di lettura

Continua la polemica tra il ministro della Difesa e l'Unhcr che ha definito "disumani" i respingimenti. Da Tripoli La Russa chiede le scuse dell'alto commissariato dopo averlo definito un organismo "che non conta nulla"

E' scontro sui respingimenti degli immigrati tra Ignazio La Russa e l'Alto Commissariato dell'Onu per i rifugiati. "Un organismo inutile", lo ha definito il ministro della Difesa, prima di volare a Tripoli per verificare l'accordo con la Libia. "L'Italia sta svolgendo una missione umanitaria", ha aggiunto, invitando l'Unhcr a chiedere scusa per aver accusato il nostro paese di respingere gli immigrati in maniera disumana. "Sarebbe molto peggio accogliere i migranti trattenerli a lungo nei Centri di prima accoglienza e poi riportarli nel loro paese" ha sottolineato La Russa.

Leggi tutto
Prossimo articolo