Ddl sicurezza, l'opposizione: solo demagogia

1' di lettura

Il testo, incassata la fiducia alla Camera, torna ora al Senato, ma anche questo passaggio parlamentare non ha mancato di scatenare polemiche tra gli schieramenti. "C'è il rischio di tornare alle camicie nere", dice il leader del Pd Franceschini

Via libera della Camera al disegno di legge sicurezza con 297 voti favorevoli e 255 contrari. Tre gli astenuti, ora il provvedimento torna ora al Senato per l'approvazione definitiva. Anche questo passaggio parlamentare non ha mancato di scatenare polemiche tra gli schieramenti. "C'è il rischio di tornare alle camicie nere", dice il leader del Pd Franceschini. "E' uno stato che sembra fare ai cittadini un disorso di questo tipo: non riusciamo a difendervi con le armi della legalità quindi difendetevi da soli", gli fa eco Casini. Ancora più duro il leader dell'Idv Di Pietro: "Il governo vuole trasformare il nosto Paese in un Paese fascista, xenofoba, razzista e piduista". "I nostri non sono provvedimenti demagogici", ha replicato in aula Cicchitto del Pdl.

Leggi tutto