Ddl sicurezza, il governo pone fiducia alla Camera

1' di lettura

Mercoledì il primo voto sul discusso testo che provoca nuove critiche dall'opposizione all'esecutivo

Il governo ha posto la fiducia alla Camera sul ddl sicurezza e domani ci sarà il primo voto. L'opposizione ribadisce le critiche all'esecutivo. Tra le norme testo, fanno discutere quelle per gli immigrati. Dal nuovo reato che commette chi entra in Italia o vi soggiorna clandestinamente, anche se non rischia il carcere ai centri di identificazione ed espulsione con tempi di permanenza che passano a 180 giorni, dagli attuali 60. Per accedere ai pubblici esercizi gli stranieri dovranno inoltre esibire il permesso di soggiorno, tranne per l'iscrizione dei figli alla scuola dell'obbligo.

Leggi tutto
Prossimo articolo