Metrò per milanesi, Fini: "Offende la Costituzione"

1' di lettura

Dura replica del presidente della Camera alla proposta del leghista Salvini. Franceschini: "Parole gravissime". Berlusconi parla di "battuta senza fondamento", ma contro il governo si schiera il Vaticano per la decisione di rimandare i migranti in Libia

"Una battuta senza fondamento". Silvio Berlusconi getta acqua sul fuoco della polemica innescata dal leghista Matteo Salvini, che ha proposto di riservare vagoni della metropolitana ai soli milanesi. Ma se il premier prova a ridimensionare il caso, il presidente della Camera, Gianfranco Fini, usa parole durissime: "E' una proposta offensiva della Costituzione e della dignità delle persone". Intanto il Vaticano critica il governo per la decisione di rimandare in Libia i migranti e parla di “violazione delle norme internazionali sui diritti dei

rifugiati". E l'Osservatore Romano sottolinea: soccorrere è un dovere.

Leggi tutto