Immigrazione, Napolitano e Vaticano preoccupati

1' di lettura

In occasione del 157esimo anniversario della polizia il Capo dello Stato ha lanciato un monito sul pericolo che la mafia approfitti della crisi. Il ministro Maroni: "La vita viene prima, ma confermiamo i respingimenti dei clandestini"

Il Presidente della Repubblica, Napolitano, è tornato sul tema dell'immigrazione dopo le polemiche degli ultimi giorni. "Si rischia una preoccupante intolleranza", ha detto in un messaggio per il 157esimo annivesario della Polizia di Stato. Gli fa eco il ministro dell'Interno Maroni: "La vita umana viene prima, ma confermiamo i respingimenti dei clandestini". Anche il Vaticano appare preoccupato per le norme del pacchetto sicurezza come quella sulla denuncia obbligatoria dei medici: "Preludono a gravi difficoltà per la realizzazione dei diritti umani dei migranti in Italia".

Leggi tutto