Ddl sicurezza, Pd: leggi razziali. Maroni: idiozie

1' di lettura

La settimana prossima il disegno di legge verrà approvato con voto di fiducia, come chiesto dalla Lega Nord. Ma è forte la polemica dopo le dure accuse del segretario del Pd Dario Franceschini che ha rievocato il ventennio fascista

La Lega ottiene il voto di fiducia sul ddl sicurezza ma dovrà aspettare fino a martedì. Il Carroccio avrebbe voluto un'approvazione lampo, per evitare altri inciampi e per non mettere a rischio le norme sulla detenzione degli immigrati clandestini e le ronde. E' stata cancellata la norma sui cosiddetti presidi-spia. Rimane quella che obbliga i medici a denunciare i clandestini che chiedono assistenza. Scelte che spingono il leader del Pd Dario Franceschini ad evocare il ventennio fascista e il ministro dell'Interno Maroni a ribattere: "Sono idiozie".

Leggi tutto
Prossimo articolo