Sicurezza, Fini a Maroni: "No ai presidi-spia"

1' di lettura

La disposizione consentirebbe di negare ai minori stranieri privi di permesso di soggiorno l'iscrizione alle scuole dell'obbligo. Il presidente della Camera: "Problemi di costituzionalità"

Nuove polemiche sul ddl sicurezza. Gli emendamenti al disegno di legge arriveranno martedì all'esame dell'aula di Montecitorio. E alla vigilia di questo appuntamento (ancora in forse il ricorso alla fiducia) Gianfranco Fini non nasconde le sue perplessità sulla norma sui "presidi-spia", quella cioè che consentirebbe di negare l'iscrizione alle scuole dell'obbligo ai minori stranieri privi di permesso di soggiorno. Per il presidente della Camera sarebbe "negativa" l'"eventualità" che tale norma rimanesse nel disegno di legge in materia di sicurezza all'esame dell'Aula di Montecitorio.

Leggi tutto