Referendum, Franceschini: "Siamo per il sì"

1' di lettura

"Nessun rinvio, si voterà probabilmente il 21 giugno". Lo ha confermato il premier Berlusconi. Lega soddisfatta, mentre il segretario del Partito Democratico ribatte: "Serve comunque una nuova legge elettorale"

"Nessun rinvio, si voterà probabilmente il 21 giugno". Lo ha confermato il premier Berlusconi. Lega soddisfatta, mentre il segretario del Partito Democratico ribatte: "Il Carroccio espropria gli italiani del diritto di servirsi della consultazione". Franceschini fa sapere che il suo partito voterà sì ma precisa: "Qualunque sia l'esito del referendum serve l'impegno ad approvare una legge elettorale che restituisca agli italiani il diritto di scegliere non solo il partito ma anche chi mandare in Parlamento".

Leggi tutto