Referendum, il 21 giugno o possibile rinvio al 2010

1' di lettura

L''ufficio di presidenza del Pdl ha confermato il no all'election day, dando mandato al presidente del Consiglio sulla decisione da prendere sulle date: o il 21 giugno, o direttamente l'anno prossimo

Il referendum sulla legge elettorale non sarà accorpato alla consultazione del 7 giugno, col voto su europee e amministrative. Si terrà il 21 giugno, giorno degli eventuali ballottaggi, o verrà forse rimandato direttamente all'anno prossimo. Nell'ufficio di presidenza del Pdl che doveva ufficializzare la linea del partito, già anticipata da Berlusconi riguardo al no sull'election day, si è demandata ogni decisione al presidente Berlusconi. Bisognerà vedere cosa ne pensa la Lega, che preferirebbe una data con pochi elettori alle urne.

Leggi tutto
Prossimo articolo