Sicurezza, Berlusconi: "Con la Lega tutto chiarito"

1' di lettura

A Palazzo Chigi vertice tra il premier e lo stato maggiore del Carroccio dopo lo stop alla norma sui Cie. Intanto il decreto licenziato ieri dalla Camera arriverà martedì 21 aprile al Senato

Tutto chiarito. Tra Pdl e Lega torna il sereno dopo la rabbia leghista di ieri, per la bocciatura alla Camera dellla norma che prolungava la permanenza degli stranieri nei centri di identificazione ed espulsione. E' bastato un vertice a Palazzo Chigi, da un lato Berlusconi e dall'altro lo stato maggiore leghista, ovvero Bossi, Maroni e Calderoli. "Abbiamo avuto un chiarimento con la piena soddisfazione del ministro Maroni - ha poi fatto il punto il premier - e la maggioranza ha espresso piena condivisione per la politica sulla sicurezza". Il decreto sicurezza sarà al Senato il 21 aprile.

Leggi tutto