Sicurezza, sì della Camera al dl ma la Lega non vota

1' di lettura

Stralciate le ronde, governo battuto sull'articolo che riguarda la detenzione fino a sei mesi dei clandestini nei Cie. Maroni furibondo: "Intervenga Berlusconi". Il testo passa ora al Senato

Via libera della Camera al dl sulla sicurezza. Il testo, che ora passa al Senato, è stato licenziato dall'Aula di Montecitorio con 397 voti a favore, sei contrari e due astenuti. Non ha votato la Lega, furiosa nei confronti dei franchi tiratori nel Pdl, ma soprattutto il sì della Camera è arrivato con i voti dell'opposizione che hanno superato quelli della maggioranza. Stralciate le ronde, il governo è stato poi battuto a scrutinio segreto sugli emendamenti di Pd e Udc che eliminano l'articolo del testo sull'esecuzione dell'espulsione degli immigrati. Maroni. Intervenga Berlusconi.

Leggi tutto
Prossimo articolo