Terremoto, cento progetti per la ricostruzione

1' di lettura

Mentre la triste conta delle vittime supera quota 270, il premier pensa a una "sfida" tra enti territoriali: ogni Provincia dovrà impegnarsi per ridare un volto alle zone colpite. Tra promesse e paura di nuove scosse, avanza la terza notte degli sfollati

In una nuova giornata segnata dalla presenza di Silvio Berlusconi nelle aree terremotate e dall'ampliamento delle tendopoli che oggi accolgono 17 mila abruzzesi, il governo già pensa alla ricostruzione.
Il premier ha lanciato una "sfida" tra gli enti territoriali: 100 progetti per ridare il più velocemente possibile un volto alle zone colpite dal sima. Il tutto sotto il coordinamento centrale di Guido Bertolaso.
Ma al triste elenco dei numeri della tragedia (con oltre 270 vittime accertate, almeno venti dispersi e 28 mila sfollati) e al costante lavoro dei soccorritori sono seguiti anche grandi momenti di emozione, come quando un'anziana aquilana ha scongiurato il premier in caschetto da vigile del fuoco di aiutare lei e gli altri sfollati. "Non c'ho più niente", gridava, invocando in lacrime l'aiuto del presidente del Consiglio.
Anche per questo, Sky ha lanciato una sottoscrizione per i terremotati.
Ecco come partecipare.



Guarda le fotogallery

Leggi tutti gli aggiornamenti sul sisma in Abruzzo

Segui SKY Tg24 in diretta live su internet

Leggi tutto
Prossimo articolo