Terremoto Abruzzo, Berlusconi: niente aiuti dall'estero

1' di lettura

Il premier fa il punto dalle zone colpite dal sisma: "Sono possibili altre scosse di terremoto. I morti sono 207, i feriti 179, dei quali 100 in maniera grave. I dispersi sono ancora 15"

Il premier Silvio Berlusconi è tornato nelle zone colpite dal sisma per fare il punto della situazione. "Ringraziamo tutti, ma non ci servono aiuti dall'estero. Siamo un popolo fiero e faremo da soli", ha detto il presidente del Consiglio che ha spiegato: "Sono possibili altre scosse di terremoto quindi vanno eseguite nuove verifiche prima di fare rientrare la popolazione nelle loro abitazioni. I morti sono 207, i feriti 179, dei quali 100 in maniera grave. I dispersi sono ancora 15".

Partecipa alla gara di solidarietà SKY per l’Abruzzo

Leggi tutti gli aggiornamenti sul sisma in Abruzzo

Segui SKY Tg24 in diretta live su internet

Guarda le fotogallery

Leggi tutto