Cesa: contro la crisi Berlusconi vuole solo più poteri

1' di lettura

Il segretario dell'Udc ha aperto l'assemblea costituente, l'inizio di un cammino che entro il 2009 porterà alla nascita del Partito della Nazione. Critiche al premier e al presidente della Camera Gianfranco Fini

Serve un nuovo partito di centro che non salga sui predellini delle macchine. E' il segretario Lorenzo Cesa ad indicare l'obiettivo dell'Udc: dare vita entro il 2009 al Partito della Nazione che sia ancora alternativo al Pdl e al Pd. Lo sguardo di Cesa è rivolto anche alla crisi economica. Per uscirne Silvio Berlusconi, accusa l'Udc, ha una sola ricetta ma nessuna idea concreta. I centristi invece un'idea la vogliono mettere sul piatto per dare un segnale ad un Paese in difficoltà. Cesa non fa sconti neppure a Fini che, a suo dire, conduce battaglie politiche e dimentica il ruolo istituzionale.

Leggi tutto