Casa, il piano del governo slitta a martedì

1' di lettura

Prosegue il confronto con le Regioni ma Berlusconi assicura: nessuna frenata. E sulla crisi il premier avverte: "Chi è stato licenziato trovi qualcosa da fare. Io non starei con le mani in mano"

Piano casa, tutto rinviato. Il governo ha deciso di far slittare il provvedimento che sarebbe dovuto finire in Consiglio dei ministri domani. Per ora sembra tramontata l'ipotesi di un decreto che andrebbe a sovrapporsi alle competenze regionali, il confronto proseguirà con un tavolo tecnico da chiudersi entro martedì. Il Pd non intende salire sulle barricate. Da Napoli, dopo aver partecipato a un vertice con i sindacati della Fiat di Pomigliano d'Arco, Berlusconi ha parlato anche di crisi avvertendo: "Chi è stato licenziato trovi qualcosa da fare. Io non starei con le mani in mano".

Leggi tutto
Prossimo articolo