Biotestamento, no a stop idratazione e alimentazione

1' di lettura

Con 122 voti favorevoli 153 contrari e 3 astenuti l'aula del Senato ha bocciato l'emendamento del gruppo Pd, di cui Anna Finocchiaro era prima firmataria. Un caso come quello di Eluana Englaro non sarà più possibile

Con 122 voti favorevoli 153 contrari e 3 astenuti l'aula del Senato ha bocciato l'emendamento del gruppo Pd, di cui Anna Finocchiaro era prima firmataria, che rendeva anche i trattamenti di nutrizione e idratazione artificiali oggetto delle "Dichiarazioni anticipate di trattamento". La discussione al Senato continua. Entro giovedì sera la votazione finale.

Leggi tutto