Berlusconi contro Franceschini: è un catto-comunista

1' di lettura

Adeguare il sistema istituzionale ai tempi. E' l'appello del premier, premiato dal"Il Riformista" con l'oscar della politica. Critiche alla proposta di Franceschini di tassare i più abbienti. Il segretario Pd replica: è un clerico fascista

"Un leader catto-comunista". Non è chiaro a quali principi voglia arrivare. Al Pd auguro di mettere radici solide e di diventare la controparte del Pdl: diventi un partito socialdemocratico". Così Silvio Berlusconi giudica Dario Franceschini e il Partito democratico. Criticando con forza l'idea del segretario di tassare i redditi più consistenti per aiutare i meno abbienti: "Non è con un'elemosina che si risolvono i problemi, è una ricetta sbagliata secondo la dottrina tradizionale dell'economia". Dura la replica del segretariodel Pd: "Mi rivolge una vecchia offesa, è un clerico-fascista".

Leggi tutto
Prossimo articolo