Camera, al via il voto elettronico anti-pianisti

1' di lettura

Entra in vigore oggi il nuovo sistema di votazione, che renderà impossibile per i deputati esprimere preferenze anche per i colleghi assenti

Alla Camera si cambia musica. I pianisti non potranno più votare per i colleghi assenti. Il nuovo sistema di voto prevede il riconoscimento di punti caratteristici delle impronte digitali, detti minuzie. Un codice con 15-30 minuzie viene memorizzato in un chip all'interno della scheda personale dei deputati. Per votare si dovrà poi inserire la tessera nel banco e poggiare contemporaneamente il dito su un rilevatore. I dati della mano e quelli della scheda vengono messi a confronto e, soltanto in caso di corrispondenza, la postazione viene abilitata per le votazioni.

Leggi tutto
Prossimo articolo