Fini: lo stupro è una piaga, no a connotazione etnica

1' di lettura

Appello del presidente della Camera che, alla manifestazione per l'8 Marzo al teatro Brancaccio di Roma, ha dichiarato: "Questi gesti non hanno nazionalità. La risposta non può essere solo la repressione, serve mobilitazione coscienze"

"La violenza sulle donne è da un lato una piaga sociale e dall'altro una vera e propria emergenza civile, ma non ci può essere una connotazione etnica dietro lo stupro": lo ha detto Gianfranco Fini, intervenendo alla manifestazione per l'8 Marzo al teatro Brancaccio di Roma. Fini ha sottolineato l'esigenza di una "convergenza bipartisan" che deve essere "un valore aggiunto della politica su questioni che attengono la dignità della persona". E poi, echeggiando le parole dette ieri dal capo dello Stato, ha esortato a non dare connotazioni etniche agli episodi di stupro.

Leggi tutto
Prossimo articolo