Napolitano: "Stupro infamia, non conta nazionalità"

1' di lettura

Il presidente della Repubblica, in occasione della Festa internazionale della donna: la violenza sessuale è "l'ombra più pesante sulla parità", non fa differenza se compiuto da italiani o stranieri

Lo stupro è l'ombra più pesante" sulla lotta della donna per la piena parità, la vergogna, l'infamia come tutte le forme di molestia, di vessazione, di persecuzione nei confronti delle donne. Questo nel mondo come in Italia, in una parte del mondo in modi orribili, barbarici, in Italia verso donne italiane o straniere non fa differenza, ad opera di stranieri o italiani non fa differenza". E ancora - ha detto Napolitano: "Restano molte ombre sulla strada della parita' salariale e, innanzitutto, della partecipazione delle donne alle forze di lavoro e all'occupazione complessiva".

Caffarella. Le foto dell'arresto dei due presunti aggressori

Parco della Caffarella, il luogo della violenza ai danni di una 14enne

LEGGI ANCHE:

"Io ho paura": storia di un ragazzino romeno che vive a Guidonia, città dove un mese e mezzo fa una giovane coppia è stata aggredita da 4 suoi connazionali


Ancora uno stupro a Milano, il quinto da gennaio

Leggi tutto