Crisi, il piano del governo per l'edilizia

1' di lettura

In soffitta la vecchia licenza, i permessi e le concessioni sostituite da perizie giurate di un tecnico. Sarebbe una delle novità del piano "straordinario con effetti eccezionali sulla casa"

Lo chiamano piano segreto per l'edilizia, ma si tratta di una proposta, almeno per ora, straordinaria per l'edilizia. Per qualcuno è una legge anti-catapecchie, per altri un'ondata di rinnovamento che arriva dagli Stati Uniti per promuovere l'utilizzo delle fonti di energia alternativa, per altri ancora un condono in piena regola. Per Silvio Berlusconi invece si tratta di "un piano straordinario con effetti eccezionali sulla casa", un intervento di edilizia popolare con un piano da 550 milioni concordato con le regioni.

Leggi tutto
Prossimo articolo