Scuola, genitori: no a maestro unico e a tagli Gelmini

1' di lettura

E' polemica dopo che il Ministero dell'Istruzione ha diffuso i dati sulla scelta delle famiglie in merito all'orario scolastico da adottare il prossimo anno. Dati che sembrano segnare un netto dissenso nei confronti della riforma

Le famiglie italiane, secondo i dati diffusi dallo stesso Ministero dell'Istruzione, cominciano a dare segnali di insofferenza nei confronti della riforma voluta dal ministro Mariastella Gelmini. Chiedono per le scuole elementari supporto didattico dalle 30 alle 40 ore settimanali, con il 90 per cento delle famiglie che vorrebbe i bimbi a scuola mattina e pomeriggio. Segno che, il trend era chiaro già negli anni precedenti, la scuola vecchio stile, bambino in aula 4 ore al giorno per sei giorni a settimana, non va bene per le famiglie di oggi.

Leggi tutto
Prossimo articolo