Assegno disoccupazione, marcate le differenze Pdl-Pd

1' di lettura

Il premier da Bruxelles ha bocciato la proposta del segretario Franceschini: "Costa troppo". La risposta: "Basta il 10 per cento di recupero dell'evasione fiscale"

Le distanze tra Silvio Berlusconi e il Partito Democratico restano marcate. Il presidente del Consiglio, pur ribadendo la solidità del sistema Italia, da Bruxelles ha bocciato la proposta del segretario del Pd di un assegno di disoccupazione. Da parte sua Franceschini difende la proposta e indica la strada per reperire le risorse. Critiche all'idea del segretario Pd arrivano dall'Udc, che però per altri versi attacca comunque il governo: "Manca di coraggio, affronti temi come la riforma previdenziale".

Leggi tutto
Prossimo articolo