Pd, primo giorno da segretario per Franceschini

1' di lettura

Il neoeletto del Partito democratico comincia l'avventura con incontri e riunioni. Ieri aveva accusato Berlusconi di non rispettare la Costituzione

Dopo il botta e risposta con Berlusconi, per il neosegretario del Pd si apre il tempo delle decisioni nuovi incarichi da definire nel partito, dossier delicati come il testamento biologico e le riforme. Si parte dalla difesa della Carta, su cui Franceschini ha giurato criticando Berlusconi. Pdl va all'attacco: Cicchitto parla di antiberlusconismo viscerale, per La Russa il giuramento sulla Carta è demagogico. Visto il discorso di debutto, secondo Casini il leader del Pd sembra essere condizionato dalla sinistra.

Leggi tutto
Prossimo articolo