Decreto sicurezza, sì alla ronde formate da ex agenti

1' di lettura

Il governo ha approvato le nuove misure anti-violenza. Via libera alle pattuglie composte soprattutto da ex professionisti che non saranno armati come ha spiegato Maroni. Niente domiciliari per gli stupratori

Il governo ha approvato le nuove misure anti-violenza. Via libera alle pattuglie composte soprattutto da ex professionisti, che non saranno armati ma avranno a disposizione cellulari per le segnalazioni alle forze dell'ordine, e saranno autorizzate da sindaci e prefetti, come ha spiegato il ministro Maroni. Secondo il titolare del Viminale il modello di riferimento sarà quello dei City Angels di Milano. Introdotta l'impossibilità di concedere i domiciliari a chi si è macchiato di violenza sessuale.

Un'incredibile scia di violenza. I casi su SKY TG24

Fini: odioso collegare stranieri e crimine

Sicurezza, l'allarme di Manganelli: servono pene certe

Leggi tutto
Prossimo articolo