Sicurezza e ronde, il decreto è questione di ore

1' di lettura

Il Dl è all'ordine del giorno del Consiglio dei Ministri di venerdì. Il governo pensa a pattuglie di cittadini non armati che si mettano in moto previa autorizzazione

Il decreto sicurezza, che si occuperà anche delle ronde, sarà venerdì nel Consiglio dei ministri. Il governo pensa a ronde di cittadini non armati che si mettono in moto previa autorizzazione. Intanto a Guidonia l'inizitiva è scattata la scorsa notte, con i volontari della Protezione civile che hanno setacciato le zone della città meno frequentate e illuminate. A Cittadella, in provincia di Padova, invece accade già da tempo: ronde dei volontari della Lega Nord sono in strada fino alle 4 del mattino per pattugliare il territorio.

Leggi tutto
Prossimo articolo