Intercettazioni, il Csm boccia il disegno di legge

1' di lettura

"Distrugge uno strumento investigativo", dice il vicepresidente Nicola Mancino, che punta il dito anche contro due emendamenti del Pdl approvati in extremis coi quali si reintroduce il carcere per i giornalisti

"Distrugge uno strumento investigativo", dice il vicLe toghe dicono no al disegno di legge sulle intercettazioni del governo. Il plenum del Csm - fatta eccezione per il laici del Pdl e due astenuti- approva il parere che di fatto boccia la riforma del ministro Alfano appena approvato dalla commissione giustizia della camera. Perché- spiega il consiglio superiore della magistratura -così si trasforma un mezzo di ricerca della prova in uno strumento di completameto e rafforzamento di una prova già acquisitaepresidente Nicola Mancino

Leggi tutto
Prossimo articolo