Dl Milleproroghe, polemiche dopo il sì del Senato

1' di lettura

Il maxiemendamento, che scade a marzo, passa ora alla Camera. Cancellata la norma sugli edifici ecologici e le aziende potranno usare le banche dati tratte dai vecchi elenchi telefonici per farsi pubblicità. Critiche da Federconsumatori.

Via libera del Senato alla fiducia posta dal governo sul maxiemendamento al decreto legge Milleproroghe con 162 sì, 126 no e nessuna astensione. Il provvedimento, che scade il primo marzo, è stato approvato tra le proteste dell'opposizione e passa ora all'esame della Camera. Il maxiemendamento cancella la norma sugli edifici ecologici e concede alle aziende la possibilità di usare, per la propria attività promozionale, le banche dati tratte dai vecchi elenchi telefonici. Le associazioni dei consumatori: "Torna il rischio di esser esposti alle persecuzioni telefoniche".

Leggi tutto