Flick: la Carta non si cambia a colpi di maggioranza

1' di lettura

"La Costituzione non è né della maggioranza, né dell'opposizione, ma patrimonio di tutti". A dirlo il presidente della Corte Costituzionale Giovanni Maria Flick, che ha fatto anche un accenno indiretto alla morte di Eluana Englaro

Non è possibile cambiare la Costituzione "ad ogni cambio di maggioranza". La Carta costituzionale "non è nè della maggioranza, nè dell'opposizione, ma patrimonio di tutti". Così il presidente della Corte Costituzionale Giovanni Maria Flick ha aperto la sua lectio magistralis organizzata dal Consiglio dell'ordine degli avvocati e dedicata alla "attualità della Costituzione italiana: un ponte fra passato e futuro".

Leggi tutto
Prossimo articolo