Giustizia, Anm: riforma deludente

1' di lettura

Il sindacato delle toghe critico con il disegno di legge del governo: non si accelera il processo. Dura anche l'opposizione, con Di Pietro che attacca: si vogliono solo risolvere i guai di Berlusconi

Una riforma dannosa, insoddisfacente. Magistratura associata e opposizione bocciano il disegno di legge sulla Giustizia del governo Berlusconi. Per l'Anm si tratta di una riforma deludente, che "non accelera il processo". Fa discutere la norma che toglie l'iniziativa al pm, che dovrà aspettare che sia la polizia giudiziaria a portargli le notizie di reato e non potrà piu acquisirle da solo. Altra novità, le sentenze passate in giudicato potranno essere considerate come prova in altri processi solo per mafia, terrorismo e reati da ergastolo. Di Pietro attacca: norma perfetta per il caso Mills.

Leggi tutto
Prossimo articolo