Medici obbligati a denunciare clandestini: è polemica

1' di lettura

Dopo il via libera del Senato al dl sicurezza, arrivano le critiche sulla norma che prevede l'obbligo per i medici di denunciare i clandestini che accedono alle cure. I dottori si ribellano: non siamo spie. Secco no anche dalla Chiesa

Dopo l'approvazione delle norme contenute nel decreto sicurezza in Senato, da un lato arrivano i complimenti bipartisan per l'inasprimento delle pene per i reati di mafia, dall'altre si moltiplicano le critiche in particolare su un punto: l'obbligo per i medici di denunciare i clandestini bisognosi di cure. Tramite l'Osservatore Romano la Chiesa chiarisce la sua posizione: "I cattolici italiani non violeranno i diritti fondamentali degli immigrati". E dopo il no secco dei medici del Lazio, oggi è il giorno della levata di scudi di quasi tutti gli organismi dei medici italiani.

Leggi tutto
Prossimo articolo