Ddl sicurezza, prosegue l'esame in Senato

1' di lettura

Ieri governo e maggioranza sono stati battuti per tre volte. Non passa in particolare la norma che avrebbe prolungato la permanenza nei centri di identificazione per gli immigrati clandestini

Il voto finale è atteso nelle prossime ore e gli occhi saranno tutti puntati sugli scranni di Palazzo Madama, dopo la bocciatura di uno dei punti cardine del disegno di legge sulla sicurezza. Non è passato infatti il provvedimento che intendeva allungare da 60 giorni a 18 mesi il limite di permanenza degli immigrati nei centri di identificazione. Un punto molto caro al Carroccio, tant'è che subito è arrivata la dura reazione di Roberto Maroni: "E' un grave errore".

Leggi tutto
Prossimo articolo