Lavoro, Fini: inaccettabili discriminazioni stranieri

1' di lettura

"Danno un contributo fondamentale in settori centrali del nostro sistema produttivo". Il presidente della Camera esorta poi al dinamismo e alla coesione per uscire dalla crisi

"Non possiamo permetterci in alcun modo di tollerare forme anche velate di discriminazione" verso i lavoratori stranieri. Il monito arriva dal presidente della Camera, Gianfranco Fini, in occasione della presentazione del rapporto Cnel "il lavoro che cambia". "Sono lavoratori che danno un contributo fondamentale in settori centrali del nostro sistema produttivo", aggiunge quindi Fini, che esorta poi al dinamismo e alla coesione per uscire positivamente dalla crisi economica.

Leggi tutto
Prossimo articolo